>

Il Blog della F&B Yachting - F&B Yachting

Vele e accessori nautici
Barche d'Eccellenza
Alta Qualità
Prodotti Innovativi
Servizio personalizzato
Logo F&B Yachting
Vele, Accessori Nautici e barche d'Eccellenza
Logo F&B yachting
Vai ai contenuti

La proposta indecente della F&B Yachting: il “Fuori Salone Nautico”

F&B Yachting
Pubblicato da in Saloni Nautici · 2 Agosto 2019
Tags: duorisalonenauticosaloneanuticogenova
Abbiamo iniziato col Nautico  negli ultimi “anni d’oro”, quelli della durata di nove giorni, quelli in cui ci mettevi 45 minuti ad attraversarlo a piedi senza fermarti, quelli in cui, durante gli allestimenti, dovevi litigare con gli autisti dei TIR che arrivavano di continuo e da ogni direzione.
 
Qualche anno fa ci hanno anche “premiato” con una targa che teniamo esposta nel nostro negozio.

 
Ma nel frattempo, nostro malgrado, qualcosa è cambiato…
 
Prima di tutto i tempi: quando abbiamo iniziato il web era già il nostro primo mercato, ma ne Google ne  i social si erano ancora espressi per quello che sono oggi.
Di fatto, partecipare alle fiere nautiche significava non solo mostrare i propri prodotti in anteprima, ma anche incontrare migliaia di appassionati, scambiarsi opinioni e indirizzi e-mail per instaurare un successivo rapporto.
 
Oggi più del 90% delle persone che passano nel nostro stand al Nautico, ci conoscono già, ci hanno scoperto su Internet (che vuol dire anche i social).
I nostri  stessi prodotti sono già stati presentati su Internet con mesi di anticipo!
 
Inoltre, altro grande cambiamento tutto italiano, il Salone di Genova è aumentato diventando forse il più caro d’Europa: abbiamo scoperto che il Salone di Düsseldorf, che nel frattempo è diventato il più importante salone nautico d’Europa nonostante il fatto che sia al chiuso e con barche in secca, costa circa 1/3 in meno rispetto a quello che paghiamo noi (come espositori di accessori) a Genova.
Un terzo in meno ed è una fiera che si affaccia su un mercato molto più ricco e con una propensione alla spesa più alta rispetto a quello Italiano.
 
Facciamo quindi i due “conti della serva” per arrivare alla nostra proposta indecente: supponiamo che a noi il Salone Nautico ci costi 15.
Per rientrare di 15 noi dobbiamo fatturare almeno 45  
Per “vendere” durante il Salone (altra ingiustificabile anomalia tutta italiana) bisogna fare lo “sconto salone”: questo significa che i  45, a causa della diminuzione dei nostri margini. incominciano a diventare 55-60.
 
E’ chiaro che non è sostenibile soprattutto se poi quello che ti dovrebbe dare la fiera in termini di contatti e prospettive di lavoro, non è più cosi significativo.
 
Ed ecco la nostra Proposta Indecente:

 
  1. Per la prima volta non partecipiamo al Salone Nautico di Genova e risparmiamo 15
  2. Parte di questo risparmio lo mettiamo in sconti veri su alcuni dei nostri accessori o equipaggiamenti  più ricercati
  3. Inventiamo di più sul web e apriamo un “salone virtuale” che chiamiamo Fuori Salone Nautico durante il quale presenteremo le nostre migliori proposte di sempre
  4. Il nostro Fuori Salone Nautico sarà sul Web, quindi ovunque, e si estenderà prima e dopo il periodo di quello reale.
       

Così facendo, noi non ci ammazziamo più di spese insostenibili, i nostri clienti hanno la vera opportunità di risparmiare e infine, magari avremo anche l’opportunità di ampliare i nostri contatti con nuove persone soddisfatte.
 
Abbiamo giù iniziato, con questo articolo: ora contiamo sul sostegno e il passaparola virale su tutte le proposte che faremo da qui a poche settimane.

 
E… buon vento al Salone di Genova, ai nostri appassionati clienti e anche a noi.

 
 
Ezio Grillo

Bookmark and Share

Nessun commento
Copyright F&B Yachting
website security
Rivenditori del Cantiere
Torna ai contenuti