>

Il Blog della F&B Yachting - F&B Yachting, vendita di accessori nautici e marini

Vele e accessori nautici
Barche d'Eccellenza
Alta Qualità
Prodotti Innovativi
Servizio personalizzato
Logo F&B Yachting
Vele, Accessori Nautici e barche d'Eccellenza
Logo F&B yachting
Vai ai contenuti

Parasailor New Generation, una vela per molti ma non per tutti

F&B Yachting, vendita di accessori nautici e marini
Pubblicato da in Vela · 27 Marzo 2020
Tags: parasailornewgenerationequipaggioidealeparasailorarmatoreidealeparasailor
Esiste la vela ideale?
Sicuramente si, ma non per tutti.

 
In barca, noi siamo soliti dire, tutto è spesso come una  “coperta corta: tiri da una parte e rimani scoperto dall’altra”.

Questa verità che tutti conosciamo bene, la dobbiamo al fatto che le esigenze a bordo sono molteplici e spesso in contrasto fra di loro. Nell’ambito delle vele, per esempio, esiste la necessità di poter navigare con venti che vanno dalla semi bonaccia alla tormenta.

Oppure ci sono le plurime attività a cui possiamo dedicarci in barca, ma che richiedono attrezzature differenti: l’uscita giornaliera con amici affiatati, la crociera con la famiglia, la regata di club, la regata lunga, la traversata dell’Atlantico, il giro del mondo e molto ancora…

 
Per cui, ritornando alla domanda iniziale la risposta appunto è “sì, sicuramente esiste una vela ideale, ma che di certo non può andar bene per tutti”.

 
Si può però a volte progettare una vela in modo che vada bene per molti…
Questa è infatti stata la sfida inziale di Parasailor: pensare ad una vela da poppa costruita su una tecnologia differente, quella aeronautica in questo caso, con caratteristiche tali da essere capace di raccogliere l’entusiasmo di una più vasta moltitudine di velisti rispetto a quella che una qualsiasi vela da poppa tradizionale può nell’uso reale soddisfare.

 
Per cui, in questo articolo, invece di descrivere le caratteristiche di Parasailor New Generation, parleremo dei suoi armatori ideali riducendoli, ci si perdoni, in alcune categorie generali.

 
Chi naviga in equipaggio ridotto famigliare, ma voglia navigare il più possibile a vela.
Spesso si è al massimo in sole due persone, a volte la barca è di grande dimensioni per ospitare figli o amici. Si vuole navigare in sicurezza senza prendersi rischi, senza spingersi un po’ più in là, perché questo è quello che viene chiesto a bordo: ma dall’altra parte non si vuole rinunciare all’ebrezza della navigazione di poppa, forse la più affascinante.
Questo armatore è il nostro più consueto, viene spesso dall’esperienza con gennaker dimenticati poco utilizzati sul fondo di un gavone, a volte realmente abbandonati a causa di una cattiva esperienza.

 
Chi naviga in crociera con un gruppo di amici attivi, e vuole spingersi oltre. Magari non si ha più trent’anni e la propria esperienza  permetterebbe di spingersi un po’ più in là, ma la saggezza lo sconsiglia con le vele tradizionali. Gli amici ci sono ma non sempre numerosissimi: ma sono appassionati, partecipano attivamente a bordo e hanno ancora voglia di imparare, veleggiare e divertirsi.

 
Chi partecipa alle regate lunghe: noi non amiamo spingere Parasailor per le regate. Di fatto, per quanto si possa ottenere con le nostra vele una velocità media più alta, rispetto a qualsiasi vela da poppa tradizionale perde in ripresa e accelerazione: per cui sicuramente non è una vela adatta per le regate corte da circolo intorno alle boe. Ma nelle regate medie e lunghe, grazie ai suoi ampi range in termini di forza di vento e gradi di vento, può concedere indubbi vantaggi, ancora più se utilizzata con tangone.

 
Chi si appresta ad importanti traversate oceaniche: siamo stati non a caso Membri della ARC (la famosa regata-traversata dell’Atlantico) fino a pochi anni fa. Non a caso il fondatore della ARC e famoso navigatore professionista Jimmy Cornell usa da circa un quindicennio – ACQUISTANDOSELO – Parasailor e ne è gratuitamente il nostro primo testimonial. Non a caso anche quest’anno un meraviglioso trimarano Italiano ha vinto la ARC Plus con Parasailor New Generation. Non a caso ogni anno nella ARC partono da 30 a 60 imbarcazioni armate con Parasailor quasi sempre unica vela da poppa a bordo.

 
Chi ha la fortuna di circumnavigare il mondo: beh le doti di sicurezza, maneggevolezza e controllo anche con venti molto forti, gli amplissimi  range d’uso e diversi altri aspetti ne fanno la vela ideale per chi deve percorrere con un bel passo tante miglia ma in un’ottica di sicurezza attiva, spesso per arrivare in luoghi senza assistenza dove anche una semplice usura non sarebbe facilmente sistemabile.

 
Chi naviga con i multiscafi:  qui siamo nell’ambito della perfezione. Parasailor si arma sulle due prue e il tiro vero l’alto le sgrava. Con il sistema a 4 cime si porta con ancor più facilmente che su un monoscafo. Prestazioni assicurate, sicurezza massima, divertimento, bellezza pura.

 
Ora, per qualsiasi approfondimento tecnico invitiamo alla lettura delle pagine dedicate su questo sito.

Ezio Grillo

Bookmark and Share

Nessun commento
Copyright F&B Yachting
website security
Torna ai contenuti